© 2018 by Museo della cultura contadina di Colico

Via Campione 31, Villatico 23823 Colico (Lc) IT

  • Facebook Clean

In data 3 Aprile 2012 si è costituita l’Associazione Amici del Museo della Cultura Contadina che si è fatta carico del museo fondato dall’associazione CIF sezione Colico e inaugurato il 20 maggio 2007 nella sede della ex scuola elementare di Villatico. In seguito è stato traslocato nel 2010 nella casetta vicino al ex collegio Sacro Cuore. L’Associazione durante quest’anno ho promosso attività culturali per la popolazione del territorio.
 

  1. Organizzazione dell’Associazione 
     

L’associazione si è data la sua organizzazione con l’elezione del Direttivo e la distribuzione degli incarichi. Ha altresì steso uno statuto e un regolamento registrato all'Agenzia Entrate di Morbegno il 25.5.12. Sono stati fatti un timbro e un logo, una tessera, un cartello identificativo. Si è svolta l’attività di tesseramento riunendo circa 70 iscritti.  
 

  1. Gestione del museo
     

Abbiamo sistemato i locali del museo ed effettuato interventi e modifiche nell’edificio per renderli più idonei alla nuova funzione espositiva. Abbiamo sgomberato un magazzino nel seminterrato e adattato per accogliere l'esposizione di strumenti e lavori femminili.  

Abbiamo trasformato l’auletta con armadio archivio e cattedra per ufficio in sala espositiva con ricostruzione di un’aula scolastica. Abbiamo liberato il sottotetto ricavando un ampio locale utilizzato in piccola parte come magazzino per materiale del Cif e il resto come aula espositiva degli attrezzi legati all’attività agricola, alla fienagione e all'allevamento. Abbiamo ampliato la sala espositiva che ricostruisce l’ambiente cucina collocandovi attività del bucato e dei giochi infantili.  

Abbiamo convertito la veranda in un’aula didattica capiente e luminosa, con la costruzione di un muretto perimetrale sormontato da ampie vetrate e finestre e completato da una porta a vetri. Ciò è stato possibile con il contributo del CIF. Di recente abbiamo rinnovato anche la pavimentazione e abbiamo collocato la ringhiera allo scivolo d’entrata, per renderlo più sicuro.

Allestimento: con la collaborazione dell’arch. Marta Grimoldi si è ridistribuito e rinnovato l’allestimento delle collezioni suddividendole in 6 sale e un pianerottolo.

Sala espositiva A. Spazio per presentare gli strumenti legati alle attività agricole della fienagione e della lavorazione del latte (sottotetto)

Sala espositiva B. Ricostruzione di una camera da letto di fine 800 /inizio 900 con letto, armadio, comò, comodini, inginocchiatoio, cassapanca, lavabo. Negli armadi, nel comò e nella cassapanca è stata sistemata la biancheria da letto, biancheria intima e vestiti del periodo.

Sala espositiva C. Ricostruzione della grande cucina di fine 800 /inizio 900 con camino, tavolo, sedie, credenza con utensili di cucina, cassapanca, angolo bucato, giochi infantili, ecc.

Sala espositiva D. Raccolta di oggetti e strumenti legati alle attività femminili dell’abbigliamento come lavorazione della lana, filarel, cardatoio, macchine da cucina, macchina per maglie, seta, ecc.

Sala espositiva E. Ricostruzione aula scolastica di inizio 900 con banchi scolastici, pallottoliere, stufa, bibliotechina con libri d’epoca (da catalogare e da farsi)

Sala espositiva F. Raccolta collezione di oggetti legati alle attività lavorative prevalentemente maschili come coltivazione vite e vinificazione, coltivazione mais e lavorazione del cereale, falegnameria, ciabattino, arrotino, muratore, uccellagione.

Pianerottolo: Raccolta oggetti legati alla guerra.

Archivi: raccolta di fotografie, documenti e lettere su vari temi come abbigliamento, emigrazione, antichi monumenti ed edifici di Colico, cartine, religione ecc. (attività da completare)

Bibliotechina di testi di etnografia e di storia locale (attività da completare)

Abbiamo sistemato l’ambiente esterno al museo: si è preparato il terreno per creare due ambienti complementari: un orto didattico e uno spazio per attività ludiche dei bambini; si sono collocati due cartelli, una vicino al cancello di entrata e uno sopra la porta di entrata. L’orto didattico è stato creato nel mese di aprile del 2014 con la collaborazione degli iscritti al corso di orticultura.

Catalogazione degli oggetti e delle collezione. Si sta concludendo l’inventario e la catalogazione degli oggetti seguendo le tabelle regionali. Si sta fotografando ogni oggetto. (attività da completare)

Dotazioni per il museo: 50 cornici e 50 tabelloni in plexigas per le mostre.

3. Attività culturali svolte

3.1. Mostre

Titolo: “Quando le donne filavano”: Abbigliamento femminile tra fine Ottocento e prima metà del Novecento sul territorio, allestita nell’Auditorium M. Ghisla di Colico dal 8 al 15 marzo 2013. La mostra si componeva dalle seguenti sezioni: la camera da letto, dote per le nozze, biancheria intima, indumenti per neonati, gli abiti da lavoro e gli abiti rituali, le calzature; nella seconda sezione si presentano le principali attrezzature per il lavoro delle fibre tessili; la terza sezione presenta i costumi delle comunità vicine a Colico (Piantedo, Delebio, Andalo, Rogolo, Dubino, Cercino e Mello, per la Bassa Valtellina e a sud di Colico Valvarrone, Muggiasca, Val di Esino Valsassina – Premana e Pagnona -. Hanno collaborato associazioni della Bassa Valtellina, Museo del latte della Muggiasca, Museo di Esino, Museo della seta di Abbadia, Ecomuseo della Valvarrone, Museo etnografico di Premana. Tra i privati hanno collaborato: Domenico Grega, Enzo Venini, e altri.

Titolo: “Il Sacro e il profano nell’opera del pittore colichese Emilio Brocco”, mostra allestita nell’Auditorium M. Ghisla di Colico dal 17 al 26 maggio. Resa possibile grazie alla collaborazione dei familiari che hanno messo a disposizione circa 150 opere. La mostra era divisa in sei sezioni: Paesaggi e personaggi di Colico, paesaggi della Valtellina, i ritratti, le Nature morte, le opere in stile fiammingo, il Sacro.

Titolo: “Intimo femminile e abbigliamento infantile dalla seconda metà dell’Ottocento alla prima meta del Novecento” allestita nelle sale del Museo in occasione delle manifestazioni “Tra acque e monti”, 20 luglio 2013.

Titolo: “Colico e il suo lago” mostra allestita nell’Auditorium M. Ghisla di Colico (e successivamente nel salone di prua del piroscafo Patria) dal 9 al 20 ottobre e dal 21 al 30 ottobre 2013. La mostra era composta da 4 sezioni: Colico e il suo lago – bonifiche, porto, navigazione di battelli – le imbarcazioni lariane – quadri didattici e circa 20 modellini; Olgiasca tra pesca e cave; la storia del Piroscafo Patria. Hanno collaborato: Museo Scanagatta di Varenna, Museo della Barca di Pianello, Pro Loco e Comune Dervio, Comunità di Olgiasca, Domenico Grega, Marzio Bettiga, fotografi locali tra cui arch. Cappelletti, prof. Ulisse Gobbi, Claudio Appiani, Enzo Venini (minerali), Abbazia di Piona (minerali).

3.2. Conferenze

Abbiamo presentato al pubblico le seguenti conferenze:

“L’architettura rurale colichese, continuità e attualità”, relatore arch. Nunzio Dego nella sala consiliare il martedì 20 novembre 2012 alle ore 20,30

“L’opera artistica di Emilio Brocco”, relatrice: Anna Maria Goldoni, tenuta nell’auditorium M. Ghisla l’8 marzo 2013

“Il sacro e il profano lungo il sentiero del Viandante”; relatori Laura Polo e Roberto Pozzi nell’Auditorium M. Ghisla, venerdì 21 giugno 2013

“La navigazione sul Lario, cerniera fra i passi alpini e la Pianura” relatore Gianfranco Mastalli, tenuta l’11 ottobre 2013 nel salone di poppa del Piroscafo Savoia-Patria.

Collaborazioni varie nella presentazioni di libri

3.3. Percorsi didattici nella scuola primaria

Abbiamo costruito assieme alle maestre diversi percorsi didattici nella scuola primaria di Colico:

Percorso in una classe quarta su “Popoli primitivi del territorio” (2 incontri)

Percorso nelle tre classi quinte “Il nostro dialetto veicolo della cultura contadina” 12 incontri complessivi con power point e organizzazione con le maestre di uno spettacolo offerto nell’Auditorium M. Ghisla alla fine dell’anno scolastico ai genitore e alla popolazione. Piccola mostra dei lavori degli alunni e di fotografie che illustrano la vita contadina sul territorio. Sono state raccolte numerose testimonianze che verranno consegnate in un CD ad ogni allievo




Abbiamo programmato dei percorsi per l’anno scolastico 2013 -2014:

Per le classi quinte: “Alcuni monumenti locali Borgo medioevale di Corenno (il signore medioevale) e Abbazia di Piona (il monaco); “L’Infanzia tra fine 800 e primi 50 anni del 1900 “, e “Il dialetto della nostra comunità”.

3.4. Rievocazioni storiche

Si sono organizzate assieme al CIF le seguenti rievocazioni storiche:

Il ‘48 a Colico, lungo le vie di Colico piano.

Quei demoni di Lanzichenecchi, a Villatico.

Visite guidate in occasione delle manifestazioni “Tra acque e monti”: visita alle Fortificazioni e borgo di Fontanedo e alla chiesetta di San Rocco. Sabato 13 luglio 2013.

3.5. Assemblee

14 settembre 2012 ore 21.00, serata di presentazione al pubblico dell’associazione “Amici del Museo della cultura contadina.

Venerdì 19 ottobre 2012 alle 20,30 presso la sede della Società Operaia di Colico per la programmazione delle attività autunno-primavera 2012 – 2013

Venerdì 19 aprile 2013 alle ore 20.30, nella sala della Società Operaia. Con il seguente ordine del giorno: Relazione delle attività svolte nei primi sei mesi dalla fondazione dell’Associazione, rendiconto dell’anno 2012, nomina dei revisori dei conti, Iniziative ed eventi per l’anno in corso, data della riapertura del museo e descrizione della sua nuova organizzazione, varie.

3.6. Pubblicazioni

Il calendario 2013 con disegni di monumenti ed edifici colichesi più un breve trafiletto storico (2000 copie)

Il calendario 2014 con foto di 13 quadri di E. Brocco (2000 copie)

Brochure per la mostra sull’abbigliamento femminile tra fine ottocento e primi Novecento

Brochure per mostra E. Brocco

Cartelloni didattici per le mostre

DVD con le opere del pittore E. Brocco

Manifesti per gli eventi

4 News letter

Articoli su stampa locale

Associazione amici del museo della cultura contadina di Colico